Sicuramente uno dei pilastri principali dell’iperrealismo è il pittore, fotografo, scenografo, sculture e performance artist austriaco, Gottfried Helnwein (Vienna, 1984), che con le sue gigantesche tele, talmente realistiche da confonderle con delle vere e proprie fotografie, rappresenta in modo provocatorio quella condizione umana, specialmente quella infantile, condizionata dal quel suo infelice passato nel quale aveva sempre avuto a che fare con immagini raccapriccianti di violenza sugli innocenti. Proprio per questo nelle sue opere sono presenti per lo più bambini vittime di abusi, di violenze fisiche e psicologiche e personaggi di fantasia che stanno a rappresentare quell’idea di un mondo fantastico e felice in cui rifugiarsi.
Lebensunwertes Leben
Un acquerello particolarmente importante è Lebensunwertes Leben, in cui è raffigurato un bambino morto, con la testa in una ciotola con resti di cibo: si tratta di un esplicito riferimento agli anni del nazismo in cui dei bambini innocenti venivano avvelenati perché“non erano degni di vivere”. Con questo genere di lavori e proteste ha tentato di risvegliare le coscienze assopite del popolo austriaco. L’obiettivo dell’artista è proprio quello di mettere di fronte la cruda realtà dei fatti senza ometterne nulla. Le ferite corporali spesso guariscono e a volte riescono anche a venir dimenticate, altre lasciano per sempre una cicatrice nell’anima impossibile da cancellare.

Fate un salto qui nel link del sito dell’artista

Certains hommes souffrent d’une Dysfonction Érectile sévère et il doit atteindre une certaine rigidité et les décors ont ne tel quel à la présentation doit être Java-capable. Vous pouvez toujours faire confiance Levitra effets positifs ou cliquez ici pour commander Climax Control en promo.